Scopri come gli Omega 3 possono salvare il tuo inverno

La stagione invernale è alle porte e con lei arrivano i primi raffreddori e influenze, che mettono a dura prova il tuo organismo.

Questo significa solo una cosa: o devi prenderti giorni che non hai per recuperare salute e forze, o ti tocca continuare come sempre, ma ammalata e senza uno straccio di forza…

Nessuna di queste mi sembra una buona opzione, non credi?

Cosa puoi fare per preservare la tua salute e superare i mesi freddi indenne?

Il prima passo è assicurarti che il tuo sistema immunitario abbia tutto ciò che gli occorre per funzionare a dovere!

In questo articolo scoprirai alcuni suoi alleati: gli Omega 3.

Omega 3, facciamo la loro conoscenza

Per capire meglio la loro capacità di aiutare le tue difese immunitarie facciamo conoscenza con loro: gli Omega 3 sono dei grassi a tutti gli effetti (lipidi è il termine tecnico) e per la precisione sono degli “acidi grassi”.

Sono considerati grassi “buoni” perché fanno bene all’organismo e non peggiorano i livelli di colesterolo nel sangue.

Il termine “essenziale” vuol dire non possono essere prodotti dal corpo umano, quindi l’unico modo per averli è attraverso l’alimentazione.

Ecco perché è molto importante saper scegliere gli alimenti che li contengono.

Cosa possono fare per te gli Omega 3?

Le funzioni principali svolte dagli omega 3 sono le seguenti:

Gli Omega 3 sono molto importanti per il tuo organismo e svolgono molte funzioni in grado di renderlo più forte e resistente:

 

null
aiutano a prevenire le malattie che interessano il cuore;
null
proteggono i tuoi occhi migliorando i tessuti di cui sono composti e la loro microcircolazione;
null
supportano il tuo cervello stimolando e tenendo attive le tue funzioni cognitive;
null
contrastano tutte le forme di infiammazione del corpo;
null
combattono la disfunzione erettile e svolgono proteggono dal tumore alla prostata;
null
migliorano il tuo umore, perché hanno un effetto positivo su ansia e depressione;
null
ti fanno ottenere più risultati quando fai sport, perché migliorano la funzionalità e il tono dei tuoi muscoli.

Fantastico no?

Scommetto che dopo aver visto quante cose sono in grado di fare, non vedi l’ora di scoprire come procurateli!

Omega 3 a tavola, in quali cibi si trovano?

Come abbiamo visto prima, gli Omega 3 devono essere introdotti con il cibo, quindi è importante individuare gli alimenti che li contengono.

Ecco un esempio di alimenti ricchi di Omega 3:

  • frutta secca: noci, nocciole e mandorle;
  • cereali, semi di lino e oli vegetali;
  • legumi: fagioli, piselli, lenticchie, ceci, soia;

La fonte principale e più ricca resta però il pesce, in particolare:

  • pesce azzurro (acciughe, sardine, sgombro);
  • pesce spada, tonno, salmone, merluzzo, krill (crostaceo presente nelle acque dell’antartico).

In che modo gli Omega 3 supportano le difese immunitarie?

Sono sicura che almeno una volta avrai sentito parlare o letto da qualche parte dei benefici che gli Omega 3 hanno sul cuore e sulle malattie cardiovascolari in genere.

Il web è pieno di articoli più o meno veritieri e scientifici sulle loro virtù.

Ma anche se ne avevi già sentito parlare, sapevi che possono dare anche un valido aiuto al tuo sistema immunitario?

 

I primi studi sull’efficacia degli Omega 3 sul sistema immunitario risalgono al 1932, quando è stato osservato come la loro assunzione possa contrastare alcuni stati infiammatori.

Le infiammazioni non sono altro che meccanismi di difesa per aiutare l’organismo a contrastare qualsiasi aggressione (traumi, virus, batteri, etc).

I benefici degli Omega 3 sul sistema immunitario sono stati riassunti da Artemis Simopoulos, Presidente del Center for Genetics Nutrition and Health di Washington (Stati Uniti) in un articolo apparso sul Journal of the American College of Nutrition.

Artemis Simopoulos ha verificato la loro efficacia nei processi infiammatori grazie ad uno studio condotto sulla popolazione degli Eschimesi della Groenlandia, la cui dieta è ricca di pesce ad elevata concentrazione di Omega 3.

Da questo studio è emerso come la percentuale di malattie autoimmuni ed infiammatorie sia incredibilmente bassa in questa popolazione!

Questo ha reso chiara la relazione tra Omega 3 e malattie infiammatorie e autoimmuni, nonché la loro capacità di stimolare positivamente il sistema immunitario per contrastare le attività infiammatorie.

Omega 3 e Prevenzione 

Ok, adesso hai capito cosa sono gli Omega 3, dove si trovano e come agiscono… la domanda a questo punto è:

Come fanno gli Omega 3 a dare una mano alle difese naturali per combattere i mali di stagione?

 

Recenti studi hanno mostrato come gli Omega 3 non solo sono in grado di contrastare i processi infiammatori, ma li bloccano sul nascere grazie alla loro capacità di fortificare le membrane cellulari, che in questo modo sono più resistenti agli attacchi di virus e batteri.

Uno studio del 2017 condotto dal Dipartimento di Epidemiologia e biostatistica dell’Università di Stoccolma ha esaminato gli effetti della somministrazione di Omega 3 su un gruppo di 1533 persone tra uomini e donne.

È emerso che gli eventi che hanno colpito i problemi legati all’apparato respiratorio (come raffreddori, influenze o mal di gola ad esempio) si sono notevolmente ridotti.

Ecco la conferma di come gli Omega 3 possono aiutare il tuo corpo a proteggersi da virus e batteri!

Integratori di Omega 3, quali scegliere?

Per consentire agli Omega 3 di svolgere tutte le funzioni al meglio è necessario che siano presenti in quantità adeguate nel tuo organismo.

Se ti sei entusiasmata nell’apprendere come dei semplici grassi presenti nel pesce e nella frutta secca possono salvarti la stagione invernale, devo purtroppo darti uno stop.

 

Quando non ne introduci abbastanza nel tuo corpo, niente di tutto quello che hai letto finora avverrà mai… e purtroppo in questo caso l’alimentazione non è di grande aiuto.

Pesce e frutta secca non sono sempre così presenti nelle tavole italiane, e forse anche nella tua.

Non solo: il pesce è la fonte più ricca e principale di queste sostanze, ma l’inquinamento marino ha creato gran danni a quelle specie che ne hanno in abbondanza, caricandoli di mercurio, una sostanza tossica per il tuo corpo.

Inoltre se ci fai caso, tutti i cibi che dovresti mangiare hanno molte calorie… non è proprio il massimo se sei a dieta!

Sono questi i motivi per cui sempre più donne oggi decidono di utilizzare un integratore alimentare di Omega 3, per dare supporto alla loro dieta e rendersi la vita meno complicata.

Come fai però a scegliere l’integratore giusto?

Di certo, se decidi di semplificare le cose usando un integratore, vorrai un prodotto di qualità, un prodotto in grado di darti davvero gli effetti benefici che cerchi e non usi pesci pescati in mari inquinati…

Ho una buona notizia: selezionare quelli con queste caratteristiche è tutto sommato facile, perché formulati con oli certificati da enti internazionali, quali ad esempio GOED, IFOS, IFFO RS e Friends of the Sea.

Ho un regalo per te!

Proprio per questo motivo voglio presentarti EXENTIAL OMEGA 3 di XWOMAN NUTRITION, l’azienda numero uno in Italia per l’integrazione femminile!

L’olio di pesce contenuto nelle perle, Golden Omega vanta ben 6 certificazioni che ne garantiscono qualità e efficacia e sicurezza.

Cosa lo rende così speciale da essere oggetto della tua scelta?

1. ha una concentrazione altissima di EPA e DHA, per cui non è necessario assumere tante perle per raggiungere la quantità ottimale;

2. è totalmente deodorizzato e non lascia lo sgradevole retrogusto di pesce.

XWoman Nutrition - Exential Omega 3 - Integratore Alimentare

Se sei arrivata a leggere fino qui, ti meriti proprio la sorpresa che ho preparato per te!

Se premi il tasto in fondo alla pagina avrai uno sconto speciale del 10% sull’acquisto di EXENTIAL OMEGA 3 e su tutti gli altri integratori XWOMAN NUTRITION!

Ora che sai quanto possono essere utili gli Omega 3 per salvare il tuo inverno, non fartele scappare!

 

Alessia Attadia

Fitness Coach XWOMAN

2002 dicembre; 21 (6): 495-505. doi: 10.1080 / 07315724.2002.10719248.

Acidi grassi Omega-3 nell’infiammazione e nelle malattie autoimmuni

Artemis P Simopoulos 1

  • PMID: 12480795
  • DOI: 10.1080 / 07315724.2002.10719248

La relazione tra la composizione in acidi grassi delle cellule immunitarie e la loro funzione

Philip C Calder 1

  • PMID: 18951005
  • DOI: 10.1016 / j.plefa.2008.09.016

Il potenziale effetto benefico della supplementazione di EPA e DHA nella gestione della tempesta di citochine nella malattia da coronavirus

Zoltán Szabó , 1, * Tamás Marosvölgyi , 2 Éva Szabó , 3 Péter Bai , 4, 5, 6 Mária Figler , 1, 7 e Zsófia Verz

Modulazione della difesa dell’ospite contro le infezioni batteriche e virali da parte degli acidi grassi polinsaturi omega-3

Marie-Odile Husson 1,  Delphine Ley 2,  Portale Céline 2,  Madeleine Gottrand 2,  Thomas Hueso 2,  Jean-Luc Desseyn 2,  Frédéric Gottrand 2

  • PMID: 27746159
  • DOI: 10.1016 / j.jinf.2016.10.001

Effetti degli acidi grassi Omega-3 sulle cellule immunitarie

Saray Gutiérrez 1,  Sara L Svahn 2,  Maria E Johansson

  • PMID: 31614433
  • PMCID: PMC6834330
  • DOI: 10.3390 / ijms20205028

Assunzione di vitamina C, vitamina E, selenio, zinco e acidi grassi polinsaturi e infezione del tratto respiratorio superiore: uno studio prospettico di coorte

SE Raposo 1 2,  E Fondell 2,  P Ström 1,  O Bälter 3 4,  SE Bonn 1 2,  O Nyrén 1,  A Plymoth 1,  K Bälter 1 5

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su linkedin
LinkedIn

Lascia un commento

Sommario

On Key

Articoli Correlati