Pelle luminosa e linea invidiabile? Devi prenderti cura dell’intestino

Con questo articolo voglio parlarti di Jessica, donna come tante, con un compagno e un figlio che la adorano.

Le sue giornate in famiglia scorrono tra alti e bassi, bisticci e capricci, sorrisi e risate, tutto nella norma insomma.

I problemi più grossi li ha quando esce di casa: scadenze da rispettare al lavoro, sempre di corsa e tutto questo senza potersi distrarre con la piscina e la palestra, sue grandi passioni.

Pensa che da quando non pratica più i suoi hobby, Jessica è spesso nervosa, soffre di problemi intestinali e in più sul suo viso sciupato e spento, sono comparsi brufoli e rughette più accentuate.

Ha poco più di 30 anni, non è più un’adolescente con sbalzi ormonali che potrebbero giustificare quelle imperfezioni e non è nemmeno troppo vecchia per avere tutte quelle rughe.

Una cosa comunque è certa: qualcosa sta minacciando la sua bellezza e il suo intestino ma cosa?

Scopriamolo insieme.

Stress e intestino in difficoltà aumentano i segni dell'età

Il cervello, l’intestino e la pelle sono legati da un vincolo che influenza la nostra vita.

Quando sei nervosa e agitata per il lavoro o perché non riesci a far combaciare tutti gli impegni della giornata, il primo organo vittima di questi sentimenti negativi è l’intestino, che manifesta la sua sofferenza con episodi di stipsi alternati a diarrea e meteorismo.

Tutta questa “irregolarità”, indebolisce la tua flora batterica (insieme di piccoli organismi presenti nell’intestino) che non riesce più a proteggerti dai virus e batteri ingeriti con il cibo e non elimina correttamente i residui della digestione.

A quel punto fegato, reni e anche la pelle cercano di eliminare insieme, come una grande squadra, parte di queste sostanze che normalmente rimuove l’intestino.

Se questo meccanismo di soccorso si attiva raramente, la tua pelle non rischia nulla ma se le tossine non vengono eliminate a dovere la tua bellezza è in pericolo: la pelle invecchia, si spegne e diventa meno tonica.

Cerca quindi di tenere a bada lo stress e tenere da conto il tuo intestino, se non vuoi rischiare che le tue rughe di espressione diventino, dei veri e propri solchi sul viso.

ragazza con i capelli lunghi che si guarda allo specchio

Viso spento e imperfezioni? Quando l'intestino soffre lo vedi sulla pelle

Non solo le rughe ma anche i brufoletti ci dicono che il nostro intestino ha bisogno di cure.

Probabilmente a questa cosa non ci hai mai pensato e ti capisco sai.

Anch’io credevo che i brufoli fossero causati da un’irritazione della pelle, dall’aver mangiato troppi dolci, dal ciclo mestruale, ma mai avrei pensato che anche un accumulo di tossine nell’intestino potesse aumentare le mie imperfezioni.

La mia visione delle cose però è cambiata quando mi sono avvicinata alla riflessologia facciale, tecnica di massaggio Vietnamita ispirata al principio dell’agopuntura con la quale si teorizza che sul nostro volto sono riflessi gli organi interni e tutto il nostro corpo.

Secondo loro quando compare un’imperfezione in un determinato punto o una rughetta diventa più profonda, l’organo riflesso ci sta dicendo che è messo a dura prova.

Tutto questo ha un senso sai?

Il nostro organismo è una macchina perfetta e complessa e quando il suo equilibrio è compromesso, gli organi sotto pressione esternano la loro difficoltà anche sulla pelle.

ragazza su sfondo verde con in mano una lavagna

Una bella pelle è il riflesso di un intestino in salute

Quando l’intestino è in disbiosi (cioè quando i batteri cattivi presenti al suo interno prendono il posto di quelli buoni), la pelle diventa sciupata, spenta e si riempie di imperfezioni.

Pensa che alcuni problemi della pelle come:

peggiorano visibilmente quando il tuo microbiota (insieme di batteri intestinali) è alterato.

Ti riporto, a tal proposito, uno studio condotto da ricercatori russi nel 2001 su un campione di 114 soggetti con acne.

In tutte queste persone è stato analizzato il microbiota per verificare se esisteva o meno uno squilibrio a livello intestinale, e sai cosa è emerso?

Il 54% di loro presentava una disbiosi intestinale che, se curata, poteva migliorare anche l’acne.

Vedrai, se darai alla tua flora batterica il necessario per restare in salute, lei ti compenserà regalandoti una pelle luminosa, liscia e con meno imperfezioni.

Mi raccomando, non scappare, nei prossimi paragrafi ti dirò come coccolare i tuoi amici batteri.

viso pelle perfetta a confronto con viso con acne

Flora batterica alterata? La tua forma fisica è a rischio

Oltre alla pelle, anche la forma fisica può peggiorare quando il microbiota è alterato.

Se la mattina la tua pancia è piatta ma dopo i pasti ti gonfi come un palloncino, probabilmente sei vittima di una disbiosi intestinale.

A proposito di pancia gonfia, voglio raccontarti cosa è successo a Jessica tempo fa in un ristorante.

Era uscita con il suo compagno per festeggiare il loro anniversario.

Era molto elegante, indossava un bell’abito, non troppo aderente, che esaltava tutte le sue forme.

Dopo cena le si avvicina una signora di mezza età che conosce, la guarda e le dice: “ciao Jessica, ho notato la tua pancia, ma sei di nuovo incinta?”

Non era incinta e nemmeno grassa, era solo un po’ gonfia!

Quella domanda però ha rovinato la sua serata romantica e l’ha messa a disagio, tanto da non riuscire a indossare più con serenità quell’abito.

Un vero peccato perché le stava davvero molto bene.

Ma oltre al gonfiore che può farti apparire quella che non sei, anche la ritenzione idrica può aumentare quando il microbiota è alterato.

Nello specifico, quando le tossine si accumulano nell’intestino, tutto il resto del corpo trattiene liquidi e in questa condizione la ritenzione idrica e la cellulite peggiorano.

lato b di donna che tiene in mano un'arancia

Chili di troppo: quando l'intestino ostacola la perdita di peso

Ma non è tutto: sai che con la disbiosi intestinale rischi di ingrassare?

Già, proprio così e ora ti spiego il perché.

Anni fa, alcuni studiosi hanno analizzato la flora batterica di soggetti normopeso e sovrappeso per verificare se esistevano differenze tra specie e quantità di batteri presenti in esse.

Nelle loro indagini è emerso che in quelli con qualche chiletto di troppo, i batteri intestinali Firmicutes sono più numerosi rispetto ai Bacteroidetes, ma è proprio una maggioranza dei primi la possibile responsabile dell’aumento di peso.

I Firmicutes infatti favoriscono la produzione di un enzima chiamato LPL (lipoproteina lipasi) che ha la capacità di richiamare a sé i trigliceridi (grassi che circolano nel sangue) e farli depositare nelle riserve di grasso.

Ma c’è di più: altri studiosi, analizzando il microbiota di una persona obesa, hanno notato l’esistenza di batteri in grado di trasformare la fibra, che normalmente non viene digerita ma eliminata così com’è, in zucchero.

Come puoi immaginare, se questi zuccheri non vengono utilizzati, aumentano le riserve di grasso e tu ingrassi.

Eccoti svelato perché la disbiosi intestinale può ostacolare la perdita di peso.

Ma come puoi riequilibrare il tuo intestino e migliorare la tua linea?

Con l’alimentazione e l’assunzione di probiotici!

pancia in sovrappeso di donna

Cibi amici dell'intestino e probiotici: il giusto mix per una pelle più bella e una linea perfetta

Tra i cibi utili per riequilibrare l’intestino troviamo:

Oltre a questi alimenti, anche i probiotici sono molto importanti.

Ma cosa sono i probiotici?

Sono batteri vivi e attivi (già presenti nella flora batterica) che, una volta ingeriti, apportano benefici a chi li assume.

Usare un probiotico in caso di disbiosi quindi, risulta utile per riequilibrare il microbiota, diminuire i disturbi intestinali (diarrea, stipsi, gonfiore ecc.), renderti più bella e mantenerti in forma.

Ma quale scegliere che sia veramente efficace per la bellezza?

donna con le mani a cuore sullo sfondo di un tavolo con yogurt e frutta

FLORAXIM, il probiotico studiato per la tua bellezza!

Questa domanda me l’ha posta Jessica giorni fa: era alla ricerca di un probiotico per aiutare il suo intestino.

Le ho spiegato alcune regole d’oro per scegliere un probiotico, e cioè che contenga:

Ma non è tutto: i batteri non sono tutti uguali, non risolvono gli stessi problemi e per questo vanno selezionati in base all’obiettivo da raggiungere.

Se vuoi migliorare la tua pelle e perdere i chili di troppo scegli:

Questi 3 batteri li trovi in FLORAXIM, probiotico ad alto dosaggio che contiene ben 60 miliardi di batteri vivi e attivi, 6 ceppi differenti e anche il prebiotico.

Con FLORAXIM sosterrai il tuo intestino nei momenti di forte stress e in più aiuterai la tua pelle a restare giovane e bella più a lungo e terrai sotto controllo il tuo peso.

Dopo aver provato FLORAXIM e aver ottenuto benefici già dopo i primi giorni, l’ho consigliato a Jessica.

Anche lei, come me, dopo 5 giorni di assunzione ha notato un miglioramento nel transito intestinale, una pancia più piatta, la pelle del viso e delle cosce più morbida e ora è curiosissima di vedere come va con le sue rughette e impurità.

Prova anche tu FLORAXIM, sono certa non te ne pentirai.

Laura Melzani

Fitness Coach di XWOMAN

 

Bibliografia

1- Parentesi quadra Impact of the impaired intestinal microflora on the course of acne vulgaris – L A Volkova et al. – Klin Med (Mosk)- 2001; 79(&): 39-41

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su linkedin
LinkedIn

Lascia un commento

Sommario

On Key

Articoli Correlati