Pancia gonfia e grasso addominale? Ecco tutte le cause

Lo specchio, il miglior amico di chi si ama, il peggior nemico di chi non si piace.

Quell’oggetto che mostra senza pietà tutti i tuoi difetti, inclusa la pancetta che nascondi sapientemente sotto maglioncini morbidi.

Ma quei maglioni non ti proteggeranno ancora a lungo purtroppo.

La bella stagione e le vacanze al mare si avvicinano e chiamano vestiti leggeri e pelle scoperta.

Ma tu non fremi dalla voglia di mettere in vista il tuo ombelico.

Anzi, stai già comprando abiti larghi e costumi interi per coprirti il più possibile.

Pensare che fino a un anno fa non avevi un filo di pancia: eri piatta come una tavola da surf ed eri l’invidia delle tue amiche.

Oggi invece, il tuo addome è lievitato e non sai perché, visto che il peso sulla bilancia è sempre quello.

Sei ormai convinta che a causa della tua pancetta quest’anno dovrai rinunciare a bikini e top corti, ma se così non fosse?

Siediti comoda e leggi il mio articolo.

Ti svelerò cosa si nasconde dietro un addome pronunciato e come rimediare.

Hai la pancia? Scopri se si tratta di gonfiore o grasso addominale

La tua pancia sta diventando un’ossessione: la guardi tutti i giorni sperando sia un po’ meno sporgente.

Ti chiedi perché ne hai così tanta e se si tratta di grasso o gonfiore addominale.

Dubbio lecito il tuo, pensa che è stato pure il mio.

Ma oggi so come distinguere i due tipi di pancia e voglio spiegare la differenza anche a te.

La tua pancetta è gonfia quando:

Si tratta di grasso, invece, quando non provi alcun fastidio fisico ma il tuo disagio è puramente estetico.

Ti vedi fuori forma e la tua immagine non ti piace.

Ma potresti anche far parte di quelle donne che, oltre a soffrire di fastidi addominali causati dal gonfiore, hanno anche un po’ di ciccetta sul girovita.

In questo caso è bene mettere in pratica tutti i consigli che leggerai più avanti.

Grasso addominale? Attenta alla salute

Non voglio allarmarti, ma secondo uno studio pubblicato sul Nutrition & Metabolism condotto nel 2009 da Wei Shen, chi ha un addome sporgente a causa del grasso, ha maggiori probabilità di sviluppare problemi cardiaci, diabete di tipo II, reflusso gastroesofageo, colesterolo alto, apnea notturna e Alzheimer rispetto a chi è più magro.

Prima di spiegarti perché, voglio parlarti brevemente dei due tipi di grasso che possono impossessarsi del tuo addome: quello sottocutaneo e quello viscerale.

Quello sottocutaneo si localizza tra pelle e muscoli.

É innocuo per la salute ed è presente anche su cosce, glutei, torace e braccia.

Un classico esempio di adiposità sottocutanea sono le maniglie dell’amore.

Sì, proprio loro, quelle che punzecchi sempre tra pollice e indice di una mano.

Il grasso viscerale invece, a differenza del precedente, si deposita nella cavità addominale e avvolge gli organi interni.

É utile in misura ridotta perché ha la funzione di proteggere e sostenere tutti i nostri organi ma quando è troppo diventa dannoso per la salute.

Fai attenzione a questo tipo di grasso, soprattutto se hai raggiunto i 30 anni.

Pensa che nello studio citato sopra, eseguito su un campione di 252 uomini e 247 donne normopeso o in leggero sovrappeso, di età compresa tra i 5 e gli 88 anni, è stato analizzato il grasso addominale con risonanza magnetica, e sai cosa emerso?

Nelle donne giovani è presente una maggiore percentuale di grasso sottocutaneo rispetto al viscerale.

Questa tendenza però si inverte già a partire dai 30 anni e si fa più importante con l’avvicinarsi della menopausa, probabilmente a causa dei cambiamenti ormonali.

 

Pensi di rientrare tra i soggetti a rischio?

Prova a misurare il tuo girovita!

Secondo l’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) in una donna, quando la circonferenza addominale, misurabile con un metro da sarta nel punto vita più stretto, è maggiore di 88 centimetri c’è un aumentato rischio di incorrere in problemi cardiaci (pressione alta, infarto, ictus) e metabolici (diabete, colesterolo cattivo alto).

Non è grasso? Allora è gonfiore

Se hai una bassa percentuale di massa grassa ma il tuo addome è comunque sporgente, la tua pancia probabilmente è solo gonfia.

Ma che cos’è il gonfiore?

É un’eccessiva presenza di gas nello stomaco e nell’intestino che si forma maggiormente dopo i pasti, nella fase digestiva.

Quando mangi troppo o anche solo velocemente, la tua pancia si gonfia e fa male, la pelle tira e ti senti come se dentro di te ci fosse un palloncino pieno di aria.

Conosco perfettamente quella sensazione; quando mi capita mi sento come l’omino Michelin.

Ma come puoi immaginare, il gonfiore e il grasso addominale non compaiono per caso, ma per i motivi che scoprirai fra poco.

Se vuoi la pancia piatta, agisci sulle cause del gonfiore e del grasso addominale

Forse nessuno te l’ha mai detto, ma grasso e gonfiore, pur essendo differenti, hanno cause comuni.

Prima fra tutte l’alimentazione: quando mangi una quantità eccessiva di carboidrati, grassi animali, cibo spazzatura e bevi alcolici, ingrassi più facilmente.

Questo perché tutte le calorie nascoste in questi alimenti, quando non utilizzate dal tuo corpo, vanno a depositarsi nelle tue riserve di grasso.

Ma c’è di più: essendo cibi molto pesanti e difficili da digerire aumentano il gonfiore.

Sempre a proposito di alimenti, sai che anche le intolleranze alimentari remano contro la tua pancia piatta?

Ebbene sì, quando assumi un alimento poco tollerato, il tuo intestino si infiamma e reagisce con episodi di diarrea e gonfiore.

Ed è proprio a causa di questa insofferenza che il tuo intestino non trasforma correttamente il cibo in energia ma lascia che questo si depositi direttamente nel tessuto adiposo.

Brutta storia, lo so!

 

Ma oltre all’alimentazione, anche alcune cattive abitudini come:

portano a un maggior accumulo di massa grassa e di gonfiore addominale.

 

Non è tutto purtroppo.

Anche una vita stressante può ostacolare il tuo sogno di una pancia piatta.

Infatti quando soffri di ansia e sei soggetta ad alti livelli di stress, il tuo corpo produce un ormone chiamato cortisolo che tra i suoi effetti negativi, aumenta i depositi di grasso a livello addominale e anche il gonfiore.

Esistono anche altri fattori che non dipendono dalla tua volontà ma sono comunque determinanti come:

Come puoi vedere, le cause comuni alla base di entrambe le problematiche sono molte.

Agire su questi fattori, oltre a migliorare il tuo addome, potrebbe farti raggiungere il tuo sogno di una pancia piatta.

Ma non è tutto.

Esiste ancora un elemento da non sottovalutare se vuoi raggiungere il tuo obiettivo.

 

Vuoi conoscerlo?

quando assumere creatina

L’amico per eccellenza di una pancia piatta è un intestino in salute.

Quando sei soggetta ad alcune delle cause descritte sopra il tuo equilibrio intestinale si altera.

In sostanza i batteri buoni, che compongono la tua flora batterica, vanno fuori equilibrio.

Questo squilibrio di batteri conosciuto anche come disbiosi intestinale, porta all’insorgenza di alcuni fastidi come gonfiore, stipsi, diarrea, difficoltà digestive e anche a un maggior accumulo di grasso addominale.

Ecco perché se vuoi una pancia piatta, devi prenderti cura del tuo intestino.

Come puoi fare?

Segui un’alimentazione sana ricca di acqua, fibre e frutta e verdura e lavora sulle cause alla base del gonfiore e del grasso addominale.

FLORAXIM, il probiotico che riduce il gonfiore e il grasso addominale

Ma quando la tua flora batterica è alterata, le buone abitudini possono non bastare.

 

Per ripristinare il suo equilibrio più velocemente, può rivelarsi utile assumere probiotici, batteri vivi e attivi che rinforzano la tua flora indebolita.

 

Sai, io li assumo spesso perché soffro di gonfiore dopo i pasti e intestino irregolare, causati dallo stress e dalle mie abitudini alimentari non sempre corrette.

 

Per cercare di risolvere il mio disagio, ho provato diverse marche di probiotici con poco risultato finché ho trovato FLORAXIM, integratore pensato apposta per le donne sportive e non.

Già dopo i primi giorni di assunzione, il mio intestino è più regolare e il gonfiore è notevolmente diminuito.

 

A dimostrazione della mia testimonianza, ti mostro una foto del mio miglioramento:

Tra il prima e il dopo sono passati solo 8 giorni e la bilancia segna mezzo chilo in meno!

In più un bel regalo per te: grazie al codice promozionale LAURA15 potrai acquistare Floraxim con uno sconto del 15%.

Sommato allo sconto del 10%, già presente sul sito, otterrai uno sconto complessivo del 25%!

Il codice è valido su tutti i prodotti presenti nello shop: metti nel carrello tutto quello che vuoi per acquistarlo ad un prezzo super conveniente!

Per ritrovare un vitino di vespa prova ora FLORAXIM, e fammi sapere come va.

 Non dimenticare di inserire il codice promozionale LAURA15 al momento dell’acquisto, per ricevere il 15% di sconto su ogni prodotto e ottenere fino al 30% di sconto totale!

A presto.

Laura Melzani

Fitness Coach XWOMAN

Bibliografia

  1. 1- Sexual dimorphism of adipose tissue distribution across the lifespan: a cross-sectional whole-body magnetic resonance imaging study- Wei Shen, Mark Punyanitya, […], and Steven B Heymsfield- National Institutes of Health Grants- Nutrition & Metabolism 2009

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su linkedin
LinkedIn

Lascia un commento

Sommario

On Key

Articoli Correlati