Numero verde assistenza 800.897.874.

OMEGA 3: LE PERLE DORATE

Fino a qualche anno fa era uso comune tra le nostre mamme e le nostre nonne somministrare a noi poveri figli o nipoti un bel cucchiaio di olio di fegato di merluzzo, perché ci faceva tanto bene e bisognava prenderlo regolarmente.

La maggior parte delle volte la difficoltà della povera creatura vittima di tale sopruso (ossia noi), era quella di riuscire a mantenere tale olio all’interno della bocca poiché aveva un gusto talmente ripugnante che ingerirlo richiedeva un grosso sforzo mentale.

Certamente le nostre mamme e nonne ci imponevano tale supplizio a fin di bene perchè quell’olio ha davvero delle proprietà salutistiche elevate, ma che fatica mandarlo giù!

Omega 3 Le perle della salute

In effetti le nostre mamme avevano ragione, perchè l’olio di fegato di merluzzo ha un alto contenuto di acidi grassi essenziali Omega 3.

Sono definiti essenziali perché il nostro organismo li necessita per svolgere funzioni importantissime e non può ricavarli in alcun modo, pertanto devono essere assunti con la dieta.

Le principali funzioni degli Omega 3 sono lo sviluppo, la crescita e il mantenimento delle funzioni delle cellule, inoltre contribuiscono a mantenere l’equilibrio del colesterolo nel sangue, a proteggere i neuroni e la retina dell’occhio.

É un elemento che si trova quasi esclusivamente nelle carni dei pesci grassi come salmone, merluzzo, sardine e acciughe, tutti alimenti che non sono frequenti sulle nostre tavole e per questo ogni tanto ci toccava quell’orribile cucchiaio di olio.

Oggi in commercio esistono tantissimi integratori di Omega 3 in forma di perle da ingerire con acqua.

Vedendo questi prodotti avrai pensato che finalmente il supplizio del dover bere quel pesce liquido sarebbe finito, ma poco dopo aver deglutito la prima compressa è tornato quel disgustoso sapore di pesce con tanto di nausea associata.

Ciò accade perchè all’interno delle perle c’è l’olio di pesce crudo e quando la capsula arriva nello stomaco, viene rotta dai processi digestivi e l’olio fuoriesce manifestando tutta la sua ripugnanza nella tua bocca!

Un altro problema dell’olio di pesce, di cui sicuramente avrai sentito parlare, è che le carni dei pesci da cui viene estratto sono piene di sostanze tossiche per l’uomo poiché vivono in mari e oceani terribilmente inquinati.

Omega 3 Le perle della salute

In foto puoi ammirare una delle più famose spiagge di Bali al termine dell’alta marea.

Questi agenti tossici si depositano sia sulla carne del pesce che nei suoi organi interni poiché molto spesso i pesci ingeriscono oggetti o sostanze tossiche nella convinzione che sia cibo e quindi l’agente inquinante viene immesso nell’ignaro animale.

Il risultato di questo sproporzionato inquinamento ambientale si ripercuote inevitabilmente sulle nostre tavole poiché quella carne contaminata verrà poi venduta e cucinata per poi essere servita con contorno di verdure o patate.

Il primo e più pericoloso agente inquinante a cui è sottoposto il pesce è il mercurio.

Questo elemento chimico si presenta allo stato liquido a temperatura ambiente e nel mare è presente in quantità enormi poiché è uno dei principali prodotti di scarto delle grandi industrie metallurgiche, che guarda caso sono situate quasi tutte vicino al mare!

Pensa che i pesci più comunemente presenti sul banco alimentare presentano una concentrazione di mercurio da 3.000 a 27.000 volte maggiore a quella dell’acqua in cui sono immersi.

Nell’uomo il mercurio è estremamente pericoloso poiché un suo accumulo nel sistema nervoso comporta gravissimi problemi neurologici che possono portare alla morte.

Omega 3 Le perle della salute

Ricordi che fino a qualche anno fa tutti i termometri funzionavano con il mercurio?

Avrai notato che ora sono completamente spariti dal mercato, giusto?

Questo perché la tossicità di questo metallo è talmente elevata che l’Unione Europea ha bandito il suo utilizzo in qualsiasi tipo di oggetto destinato all’uso comune.

La maggior parte delle persone attente alla loro salute consuma pesce una o due volte a settimana e molte donne in gravidanza evitano il consumo di questo alimento per paura di trasmettere al bambino queste sostanze tossiche.

Così facendo evitano di ingerire il mercurio, ma allo stesso tempo non ingeriscono quote sufficienti di acidi grassi Omega 3 che, come abbiamo detto, sono essenziali per il buon funzionamento del nostro organismo.

L’Omega 3 è composto da due grassi essenziali: EPA e DHA (queste sono solo le sigle, ti risparmio il nome completo perché credimi: non lo vuoi davvero sapere) ed hanno moltissime funzioni.

Vediamone insieme qualcuna.

La principale funzione di questi due elementi è quella di contribuire al controllo dei livelli di trigliceridi nel sangue (unitamente ad una dieta sana) e di conseguenza mantenere la normale salute dell’apparato cardiocircolatorio.

Omega 3 Le perle della salute

Il DHA invece ha un’altra importantissima funzione che è quella di mantenere e proteggere le normali funzioni neurologiche e visive poiché è un elemento presente in grandissime quantità sui neuroni e sulla retina dell’occhio.

Tutti questi benefici vengono assimilati anche dal feto nella donna in gravidanza e dal bimbo in allattamento, e ne beneficiano in modo particolare lo sviluppo cerebrale e visivo dei piccoli!

Omega 3 Le perle della salute

Come vedi non assumere questi nutrienti essenziali è un grave errore, specialmente in gravidanza perché il fabbisogno giornaliero della futura mamma è aumentato.

Sia che tu stia aspettando o allattando un bimbo o che tu sia una donna semplicemente attenta alla propria salute e alla propria alimentazione, di certo non sceglieresti mai un integratore pieno di pericolose sostanze tossiche!

D’altro canto però non assumere Omega 3 a sufficienza è comunque un errore poiché i loro numerosi effetti benefici a livello organico e cellulare sono essenziali per il buon funzionamento del nostro organismo.

Già le nostre nonne sapevano quanto fosse importante l’Omega 3 e per questo motivo ci somministravano quel bel cucchiaione d’olio nauseabondo, solo che all’epoca gli oceani non erano pieni di plastica e scarti industriali quindi il problema mercurio non c’era.

Come fare allora ad ottenere i benefici dell’Omega 3 senza ingerire sostanze tossiche?

Noi di X Woman Nutrition abbiamo creato Exential, un integratore di Omega 3 con olio di pesce crudo Golden Omega, estratto dalle acciughe selvatiche pescate a Nord del Chile nell’Oceano Pacifico del Sud, il sito di pesca selvatica più ricco del mondo.

Lo abbiamo scelto perché ha ottenuto la certificazione 5 Stelle da parte di IFOS, un ente indipendente che certifica gli olii di pesce non contaminati da agenti inquinanti.

Ma non ci siamo fermati qui, perché occorre anche preservare l’ambiente marino ed il suo ecosistema!

Golden Omega ha ottenuto la certificazione di Friends of the Sea, un progetto internazionale che certifica e promuove i prodotti ittici ottenuti da siti di pesca ed acquacoltura sostenibili e la certificazione di IFFO RS, una società indipendente che certifica i prodotti ittici ottenuti rispettando l’ambiente marino grazie all’utilizzo di tecniche e materiali di pesca non distruttivi per la fauna acquatica e riducendo al massimo l’inquinamento atmosferico per il trasporto e lavorazione dei prodotti.

Noi di X Woman Nutrition ci teniamo a commercializzare prodotti di alta di qualità ma allo stesso tempo ci impegniamo a non inquinare ulteriormente il nostro pianeta e il nostro mare.

Un’ultima ma non meno importante caratteristica dell’olio Golden Omega è che viene sottoposto a deodorazione.

La deodorazione rende l’olio completamente insapore e inodore pertanto non dà luogo a nessun ritorno di gusto dopo l’ingestione.

Il sapore dell’olio di pesce crudo rimarrà solo uno spiacevole ricordo d’infanzia!

Acquistalo subito cliccando sul riquadro qui sotto e prova tu stessa gli effetti benefici di Exential, l’Omega 3 senza ritorno di gusto e amico dell’ambiente!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Chiudi il menu
×

Carrello