L’arancia contro la buccia d’arancia!

Oggi vorrei raccontarti la storia di Jasmine, una giovane studentessa universitaria di 25 anni.

Trascorre parecchio tempo seduta a studiare e seguire le lezioni.

Ci tiene molto al suo aspetto e, fino a poco tempo fa, si riteneva soddisfatta del suo corpo.

Fino a quando non mi confida di avere un problema che la mette a disagio, soprattutto nei mesi caldi in cui si indossano abiti più corti.

La cellulite, ben visibile con il classico aspetto a buccia d’arancia sulle cosce.

Mi dice di averla notata per la prima volta la scorsa primavera e da quel momento ha cominciato a nasconderla con collant e indumenti lunghi o fino alle ginocchia.

Jasmine ora è stufa di coprirsi per non vedere la cellulite e tutti quei buchini che rovinano le sue lunghe cosce.

Ha provato a farsi fare dei massaggi, ma non essendo costante quel lieve miglioramento ottenuto è svanito in pochissimo tempo.

Dopo averla ascoltata le confido che pure io ho vissuto la sua stessa esperienza, risolvendola una volta per tutte.

 

Così comincio a rivelarle i miei assi nella manica, e colgo l’occasione per farli conoscere anche a te!

Buccia d’arancia e fibre elastiche

Avere una pelle sana e senza imperfezioni è il sogno di ogni donna.

È però grazie alle fibre di collagene se la cute rimane elastica, morbida e liscia.

Quando il collagene perde la sua forza ed elasticità, le cellule di grasso diventano più evidenti e così compare la buccia d’arancia.

 

Purtroppo l’incubo non finisce qui!

Una serie di meccanismi fanno sì che grasso si accumuli sempre di più su cosce e glutei, spinga contro la pelle e la situazione peggiori progressivamente.

Ma perché succede tutto questo?

Non c’è una vera e propria causa scatenante, di solito si tratta di più fattori combinati tra loro.

I principali responsabili della comparsa di cellulite sono diversi e variano da persona a persona:

null
fattori genetici;
null
fattori ormonali (gli ormoni sessuali femminili favoriscono la ritenzione idrica);
null
cattiva o insufficiente circolazione sanguigna;
null
stress;
null
sovrappeso e obesità.

Anche una vita sedentaria e un’alimentazione scorretta possono provocarne la comparsa.

Solitamente il tuo corpo elimina le sostanze di scarto attraverso i polmoni, il fegato, i reni, l’intestino e la pelle.

Quando questo “sistema di pulizia” per qualche motivo va in tilt, non riesci più a liberarti completamente degli scarti, che continuano a circolare nell’organismo aumentando il problema.

All’inizio la buccia d’arancia non si vede, ma c’è

Cellulite e pelle a buccia d’arancia vanno a braccetto, ma non compaiono nello stesso momento.

Devi sapere che la cellulite peggiora, vediamoli insieme le fasi dal primo all’ultimo in ordine di gravità.

 

Fase 1: la cellulite non è visibile, ma ogni tanto si gonfiano le gambe e i piedi a causa della ritenzione idrica.

Non ci sono in realtà segni visibili (per questo ti frega) ma se tocchi i fianchi sono più freddi del resto delle gambe.

 

Fase 2: i segni della buccia d’arancia cominciano a vedersi anche se sono leggeri e localizzati sotto i glutei.

La zona interessata al tatto è molto fredda.

 

Fase 3: la buccia d’arancia adesso è molto evidente, anche perché la pelle “cede” e appare molliccia e devitalizzata.

Possono comparire dei lividi (segnale di inadeguata circolazione sanguigna).

La pelle è fredda e dolente al tatto.

 

Fase 4: tutti i segni dello stadio precedente peggiorano notevolmente e la zona colpita aumenta notevolmente di volume rispetto al resto del corpo.

 

È una situazione da non sottovalutare, perché più peggiora più sarà difficile recuperare.

Gli indizi per scoprire se hai la cellulite anche se non si vede

Se la tua cellulite è ancora in una fase inziale quindi, potresti non vederla e non cominciare subito a fermare la sua avanzata.

Per capire se ce l’hai davvero o no, segui le indicazioni qui sotto.

 

Mettiti in piedi davanti ad uno specchio e osserva bene gambe, fianchi e glutei.

Ora esamina la tua pelle:

null
il colore è rosato (non a chiazze rosse);
null
la temperatura è uguale a quella del resto delle gambe (metti una mano sull’interno coscia e l’altra sulle zone interessate per fare il confronto);
null
come appare visivamente (liscia, buccia d’arancia, buchi);
null
prova a prendere la pelle tra le dita schiacciando con delicatezza e valuta se senti indolenzimento o no.

Se ti fa male pizzicarla, è fredda, l’aspetto non è omogeneo ed è chiazzata di rosso probabilmente hai la cellulite.

 

Combattere questo inestetismo non è semplice, però è possibile e voglio svelarti tutto quello che puoi fare.

Posso capire come ti senti, ci sono passata anche io.

La cellulite mi ha dato il tormento per anni, fino a quando non ho deciso di cambiare alcune cose della mia routine.

Vorrei condividere con te i consigli che ho dato a Jasmine e, come dissi a lei, ci vorrà qualche settimana prima che tu possa notare delle differenze.

L’importante è avere costanza nel mettere in pratica i suggerimenti che ti darò.

 

Se li seguirai, noterai un bel cambiamento!

Le principali azioni per combatterla

Se vuoi migliorare le cose occorre controllare a fondo le tue abitudini ed il tuo stile di vita, da loro dipende tutta sorte delle tue cosce!

 

1. Un’alimentazione sana ed equilibrata è la base di partenza:

null
preferisci cereali integrali, frutta, verdura, carni magre e pesce;
null
evita alimenti industriali, cibo spazzatura e bevande zuccherate;
null
bevi almeno due litri di acqua al giorno per eliminare le tossine e migliorare la microcircolazione.

2. Passa meno tempo seduta e svolgi un’attività fisica che ti piaccia.

 

Questo punto è fondamentale per combattere la cellulite, ricorda che più sarai tonica e definita e meno si vedrà l’inestetismo.

Se passi molto tempo seduta o in piedi la tua circolazione ne risente, per questo diventa ancora più importante fare movimento.

3. Se hai delle cattive abitudini (come il fumo, consumo esagerato di alcool, ecc.), sappi che anche loro partecipano a formare la cellulite e la rendono più evidente.

Massaggi e creme possono dare qualche aiuto, ma non risolvono il problema: la cellulite nasce dentro il corpo e solo dall’interno puoi combatterla davvero.

 

Arrivata a questo punto, ho un altro consiglio, una specie di asso nella manica.

Tranquilla, non voglio proporti creme anticellulite o una dieta dell’ultimo minuto di qualche star hollywoodiana.

Esiste un eccellente alleato nella lotta alla cellulite a cui non penseresti mai: l’arancia.

Dalle arance arriva un aiuto prezioso

Ma come, cellulite e pelle a buccia d’arancia si possono migliorare con delle arance?

Ebbene sì, basta mangiarle!

Oltre ad essere un frutto squisito, è anche un potentissimo aiuto contro gli inestetismo più odiosi della nostra cute.

Questi agrumi sono ricchissimi di vitamina C: 100g di arance ne contengono circa 50mg.

La sua azione antiossidante rende la pelle elastica, sana e di conseguenza meno disposta a cellulite o rughe.

Non male, vero?

Devi sapere che questa vitamina è spesso utilizzata nel campo della cosmesi.

Scopriamo assieme il perché.

Vitamina C, la vitamina della bellezza

La vitamina C si trova in cima alla lista delle sostanze che si prendono cura della pelle:

null
migliora il microcircolo, per cui contrasta tanto la cellulite quanto le rughe;
null
svolge un’azione antiossidante, che aiuta a mantenere la pelle giovane e tonica;
null
partecipa alla produzione di collagene, così da dare al tessuto un aspetto sodo e compatto.

Se controlli bene i tuoi cosmetici, forse la stai già usando e non lo sai.

 Il suo vero potere lo sprigiona però da dentro il corpo, quando viene ingerita.

Avere le giuste dosi di vitamina C ogni giorno? È meno facile di quello che pensi

Al tuo organismo servono diverse vitamine, ed ognuna svolge una funzione precisa.

La vitamina C arriva da tantissimi alimenti: le ben note arance e gli agrumi in genere, i broccoli, i peperoni, i pomodori…

Eppure non è così semplice averne la giusta quantità ogni giorno solo dal cibo:

null
a contatto con l’ossigeno si degrada, per cui o mangi dei vegetali freschissimi o al loro interno ce n’è meno di quanto pensi;
null
anche il calore la distrugge, se cucinati i cibi che la contengono perdono fino all’80% di vitamina C.

Non solo, altre cose ostacolano la sua assimilazione…

 

Secondo uno studio del 2000 condotto in Svizzera dai ricercatori Dorothee Brubacher, Ulrich Moser e Paul Jordan il fabbisogno minimo giornaliero consigliato di vitamina C è di 90-100mg.

Gli studiosi hanno fatto assumere 60mg di vitamina C ad adulti tra i 15 e i 65 anni, anziani tra i 66 e i 96 anni, fumatori e non.

Poi ne hanno analizzato la concentrazione nel sangue.

È risultato che negli adulti non fumatori i valori di vitamina C erano più alti (42,4 µmol/L) rispetto ai fumatori (33,6 µmol/L) ed agli anziani (31 µmol/L).

Cosa significa?

Che il fumo e l’età che avanza compromettono la quantità di vitamina C che hai nel corpo!

 

Come fai allora ad essere sempre certa di avere le giuste quantità di questa vitamina, se ci sono tutti questi ostacoli invisibili?

Non preoccuparti, te ne parlerò tra poco.

X-1000, l’integratore ad alto dosaggio di vitamina C di XWOMAN NUTRITION

Ti ricordi la mia amica Jasmine?

Ha seguito i miei consigli: per mesi ha mangiato bene e fatto attività fisica regolare.

Grazie a ciò ha ottenuto dei grandissimi miglioramenti… ma Jasmine voleva riavere a tutti i costi la pelle liscia e tonica di un tempo (come tutte le donne direi!).

Per questo le ho consigliato un integratore a base di vitamina C, e lo consiglio anche a te.

 

XWOMAN NUTRITION, azienda italiana che produce integratori creati esclusivamente per donne, ha dato vita a X-1000: integratore di vitamina C ad alto dosaggio.

XWoman Nutrition - Vitamina C - X1000 - Utile per il sistema immunitario e per proteggere le cellule dallo stress ossidativo - Integratore Alimentare

Come dicevamo, in un’arancia ci sono all’incirca 50 mg di vitamina C.

Una sola capsula di X-1000 contiene 500 mg di questo prezioso micronutriente, così da assicurarti sempre la giusta quota minima!

Oggi ti faccio anche un regalo: grazie al codice promozionale FEDERICA15 potrai acquistare il X-1000 con uno sconto del 15%.

Sommato allo sconto del 10%, già presente sul sito, otterrai uno sconto complessivo del 25%!

Il codice è valido su tutti i prodotti presenti sul sito: metti nel carrello tutti quello che vuoi per acquistarlo ad un prezzo super conveniente!

Corri a prendere X-1000, e non dimenticare di inserire il codice promozionale FEDERICA15 al momento dell’acquisto, per ricevere il 15% di sconto su ogni prodotto e, con gli sconti già presenti sullo shop, ottenere fino al 30% di sconto totale!

 

Federica Keller-Scandale

Studentessa XWOMAN ACADEMY

  1. Vitamin C concentrations in plasma as a function of intake: a meta-analysis Brubacher, U. Moser, P. Jordan Int J Vitam Nutr Res. 2000 Sep;70(5):226-37. doi: 10.1024/0300-9831.70.5.226.

 

  1. Vitamin C U.S. Department of Health & Human Services – National Institutes of Health
  2. Office of Dietary Supplements (fact sheet); updated 2020, February 27

 

  1. Is Cellulite Forever? K. Harmon Scientific American, 2009 May 4

 

  1. The Roles of Vitamin C in Skin Health Juliet M. Pullar, Anitra C. Carr, Margreet C. M. Vissers Nutrients. 2017 Aug 12;9(8):866. doi: 10.3390/nu9080866

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su linkedin
LinkedIn

Lascia un commento

Sommario

On Key

Articoli Correlati