Come massimizzare l’assorbimento del ferro

Forse tu sai già quanto è importante il ferro per il tuo organismo.

Ma sei proprio sicura che il tuo corpo lo stia assorbendo in maniera corretta?

Continua nella lettura di questo articolo e scoprirai come ottenere il massimo da questo prezioso elemento.

Sommario:

null
Il “percorso” del ferro
null
L’assorbimento del ferro
null
La tecnologia liposomiale (Lipofer®)
null
Scarlet-X, l’integratore di ferro su misura per le donne

Il “percorso” del ferro

Oggi vorrei parlarti del “percorso” del ferro e di quanto sia delicato il suo processo di assorbimento, un aspetto che forse ancora non conosci.

Quando si parla di ferro, o meglio di carenza di ferro, devi per forza fermarti ad osservare quanto è complesso, delicato e incredibile il tuo organismo.

 

Oramai i motivi di questi deficit sono piuttosto noti:

null
attività sportive;
null
invecchiamento;
null
stati patologici come malattie genetiche o croniche;
null
carenza di vitamina B12;
null
carenza di acido folico;
null
mestruazioni abbondanti.

Le conoscevi tutte? Ok, sei preparata.

Ma lo sai come funziona il “percorso” del ferro nel tuo corpo?

Sai che “prove” deve superare prima di arrivare ad essere davvero utilizzabile dal tuo organismo e aiutarti a ripristinare “le scorte” di cui necessiti?

Forse no ma tranquilla, probabilmente nessuno te lo ha mai detto e per questo motivo non ci hai riflettuto.

Questo perché se integri già il ferro sei abituata, come ero io d’altronde, a prendere la quantità giornaliera e mandare giù.

Non ti poni nessuna domanda.

 

Ma forse è il momento di farne qualcuna.

L’assorbimento del ferro

Così te la pongo io, anzi te ne faccio addirittura tre:

Sai che succede al ferro dopo che hai deglutito?

Tutto quello che mandi giù arriva davvero “a destinazione”?

Sapevi che in condizioni normali solo il 15-20% del ferro somministrato viene assorbito dal tuo organismo e ne perdi ben l’80-85%?

Quando questo povero elemento arriva a contatto con la mucosa gastrica nel tuo “innocente” stomaco, viene “bombardato” e distrutto in gran parte dalla sua forza.

Il ferro, che già per il suo nome dovrebbe rappresentare la forza, viene invece indebolito dallo stomaco, pensa tu.

Dannato stomaco, fa sempre danni, ti fa desiderare di mangiare a tutte le ore invalidando le tue diete e ora ti “disintegra” anche il ferro, così necessario!

Povero ferro.

E povera tu, che resti senza.

È inutile aumentare la dose, potrebbe non essere sufficiente, perché comunque ne resterebbe sempre integra una parte minima e diventa difficile calibrare nel modo giusto la quantità.

Per fortuna oggi esiste un modo per salvaguardarlo e “scortarlo” fino all’intestino.

Bisogna, di fatto, mettergli “un’armatura”.

 

No, non sto scherzando.

La tecnologia liposomiale (Lipofer®)

L’armatura è costituita da quella che è nota con il nome di tecnologia liposomiale (Lipofer®).

 

Di fatto questa tecnologia consiste nel rivestire il ferro in un micro-involucro di lecitina di girasole (una molecola grassa che si trova naturalmente anche nel tuo corpo e in altri alimenti).

Questa consente al ferro di superare lo stomaco indenne ed essere così assorbito a livello dell’intestino, dove troverà gli enzimi che saranno in grado di agevolare il suo assorbimento.

 

Non trovi che sia fantastico?

Il ferro, così “armato” arriva sano e salvo e riesce a dare anche a te la sua preziosa forza.

Scarlet-X, l’integratore di ferro su misura per le donne

XWOMAN NUTRITION, azienda italiana che produce integratori al 100% Made in Italy pensati esclusivamente per donne, nasce con lo scopo di dare loro tutto il supporto necessario per aumentare benessere, forza e bellezza.

 

Sempre attenta alle migliori tecnologie e sempre all’avanguardia in tema di studi scientifici, XWOMAN NUTRITION ha deciso di utilizzare la tecnologia liposomiale (Lipofer®) nel suo prezioso integratore.

 

SCARLET X è nato quindi allo scopo di aiuta le donne a:

null
recuperare forze dopo uno sforzo intenso;
null
contrastare i disturbi del ciclo (grazie all’Agnocasto in esso contenuto, una pianta usata da secoli proprio a questo scopo);
null
combattere anche le carenze di ferro dovute ad un flusso mestruale lungo e abbondante.

È inoltre arricchito di vitamina C, per sfruttare la sua naturale capacità di aumentare l’assorbimento del ferro!

 

Adesso che conosci tutti i segreti di questo minerale e come SCARLET X ha aggirato i suoi ostacoli, così da garantirti la giusta quantità nel tuo organismo… cosa aspetti a provarlo?

 

Elena Marinelli

Fitness Coach XWOMAN

XWoman Nutrition - SCARLET-X - FERRO con aroma frutti di bosco – 20 bustine uso orale - Integratore Alimentare

Bibliografia:

 

Oxidative Stability of Emulsions Fortified With Iron: The Role of Liposomal Phospholipids (Alime Cengiz  1   2 , Talip Kahyaoglu  3 , Karin Schröen  2 , Claire Berton-Carabin  2), 2019.

 

Liposomial Iron: A New Proposal for the Treatment of Anaemia in Chronic Kidney Disease (Bianca Visciano, Paola Nazzaro, Germano Tarantino, Alessandro Taddei, Antonio Del Rio, Giusi Rosaria Mozzillo, Eleonora Riccio, Ivana Capuano, Antonio Pisani), 2013.

 

Lipofer® A tasteless, non-pro-oxidative and bioavailable source of iron (sito: www.elementa-ingredients.com/en)

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su linkedin
LinkedIn

Lascia un commento

Sommario

On Key

Articoli Correlati